Menu categ negozi fatto con wp

Basilica S. Teresa

La storia
Sotto il papato di Pio XI, la Provincia romana dei Carmelitani pone la prima pietra per la costruzione del santuario in onore della Santa.

I lavori ebbero inizio l’8 agosto 1926 alla presenza di autorità religiose e civili nonchè del vescovo Cardinale Granito Pignatelli di Belmonte il quale pose la prima pietra e dette la sua benedizione ai lavori ed alla folla di fedeli presenti alla cerimonia. I lavori, tra numerose difficoltà, durarono ben 13 anni e l’ inaugurazione del santuario avvenne il 6 agosto 1939.

Il Papa Pio XI, che non potette presenziare di persona, inviò un messaggio scritto che così recitava:

“Penetrati di viva letizia per l’inaugurazione del Tempio votivo eretto in onore di S. Teresa di Gesù Bambino in Anzio, facciamo voti che il sacro edificio sia fecondo centro di pietà e virtù cristiana e di cuore benediciamo quanti hanno contribuito alla sua costruzione e quanti ne cureranno il decoro”.
Il Papa volle accompagnare al suo messaggio augurale un dono, si fece infatti carico di finanziare la realizzazione dell’Altare maggiore dedicato alla santa di cui era devotissimo e che appellò “Stella del mio pontificato”.

Di lì a poco ebbe inizio la guerra che arrecò morte e distruzione su tutto il territorio anziate ma durante il periodo bellico il santuario, miracolosamente, non accusò danni rilevanti come confermato da diversi fatti. Un giorno, ad esempio cadde una granata proprio nel centro della chiesa stracolma di fedeli ma non esplose e non provocò alcun danno: vero miracolo del Signore.

Note tecniche
La chiesa è di stile romanico gotico lunga metri 50 e larga metri 25 costruita su progetto dell’architetto romano Luigi Paoletti. Il disegno è a croce latina con 3 navate separate da una fuga di colonne che sorreggono archi di vario diametro che culminano nella grande abside. Altri particolari di immensa bellezza sono rappresentati dal magnifico pavimento marmoreo attraversato da una guida cosmatesca e dalle vetrate colorate che raffigurano i santi del Carmelo.
Venne dichiarata Basilica da Papa Giovanni XXIII nel 1963.

Altare Maggiore
E’ formato da una serie di colonnine che sorreggono il tempietto centrale sul quale è posta la statua marmorea della santa che stringe lo sposo crocefisso tra una fascio di rose.

Altari laterali
Sulla destra troviamo quelli dedicati alla Madonna e ai Santi del Carmelo con dipinti del Ballerini. Sulla sinistra abbiamo quello dedicato al S. Cuore con un dipinto del Carnevali, e la Cappella delle Reliquie.

Cappella delle Reliquie
Vi si custodiscono alcune reliquie della santa offerte dalle sorelle francesi del Carmelo di Lisieux al santuario di Anzio. Nell’ ulna posta sull’altare è conservata parte di una vertebra della santa. Sull’inginocchiatoio è incastonato il suo rosario ed un crocefisso che la Santa ricopriva di baci e petali di rose. Infine, sotto l’altare, è posta la statua raffigurante la santa sul letto di morte mentre con una mano sfoglia una rosa a favore dei suoi devoti.
Le decorazioni sono opera del Carnevali.

Torre campanaria
I lavori per la costruzione della torre campanaria sono iniziati con la posa della prima pietra nel 1960 e l’inaugurazione è avvenuta nel 1963. Il progetto è stato realizzato dall’ingegnere Mainini con la collaborazione dell’ingegnere Galiero, capo dell’Ufficio tecnico del Comune di Anzio. La torre è alta ben 43 metri alla cuspite.

Date importanti

  • 1873 Anno di nascita della Santa
  • 1873 Battesimo della Santa
  • 1884 Prima comunione della Santa
  • 1887 Prima udienza dal Papa Leone XIII (per entrare nel Carmelo)
  • 1888 Entrata nel Carmelo
  • 1889 Vestizione
  • 1890 Professione
  • 1897 Morte
  • 1925 Canonizzazione
  • 1998 Dottore della Chiesa

Orario SS. Messe
Feriale: 07.30 – 17.30 (invernale)
07.30 – 18.30 (estivo)
Festivo: 07.30 – 08.30 / 09.30 – 11.00 / 17.30 (invernale)
07.30 – 08.30 / 09.30 – 11.00 / 18.30 (estivo)
Mesi di Luglio – Agosto 19.30

 

Dove si trova, come si raggiunge, orari di visita, parcheggi
La grande basilica dedicata alla Santa francese è collocata su una collinetta all’ingresso di Anzio.

Per chi proviene da Roma con la via Nettunense
E’ impossibile non notarla alla propria sinistra nella sua maestosità che domina per tre quarti la città e l’immensità del mare. All’altezza del bivio dei cimiteri comunali e inglese girare a sinistra e percorrere Via di S. Teresa che vi condurrà direttamente nel grande piazzale della basilica.

Per chi proviene da Roma con la via Ardeatina
Percorrere viale Severiano ed all’incrocio con la Nettunense girare a sinistra, percorso circa un chilometro transitando sui ponti della ferrovia potrete vedere la basilica in tutta la sua maestosità alla vostra destra, giunti al bivio dei cimiteri girare a destra e percorrere Via di S. Teresa che vi condurrà direttamente nel piazzale della basilica.

 

 

  Fotogalleria della Basilica di S. Teresa

Chiese City Tour

Articoli Correlati

Invia ad un Amico

Verifica Captcha
captcha image

Fai Una Domanda

Verifica Captcha
captcha image

TuttoAnzio.it

Benvenuti su TuttoAnzio.it il portale della città! Il modo migliore per scoprire la storia e le bellezze della città ma non solo... Scopri le migliori offerte commerciali di Anzio e dintorni: offerte speciali, omaggi, sconti, dove mangiare bene spendendo il giusto, dove fare la spesa al prezzo più basso possibile, ed ancora molto altro! Seguici anche su Facebook, clicca sul bottone "Mi Piace" ed entri nel nostro Club per essere sempre informato ed approfittare delle migliori offerte! Inoltre se vuoi ricevere direttamente le informazioni nella tua casella di posta, iscriviti alla nostra Newsletter!

Novità