Menu categ negozi fatto con wp

Anno 1939 d.C.

Inaugurazione Chiesa di S.Teresa
Il 6 Agosto si inaugura la chiesa di Santa Teresa, la consacrazione viene effettuata da Monsignor Stefano M. Blanquet du Chayla, dei Carmelitani Scalzi, Arcivescovo Latino di Bagdad.

La statua della Santa è opera dello scultore Alberto Gerardi e la cappella laterale dove vengono conservate le reliquie viene affrescata dal Carnevali.

 

Nasce la località Falasche
Questo stesso anno per volere di Benito Mussolini, capo del Governo e Duce del fascismo, nasce il centro rurale delle Falasche. La vicenda può essere raccontata in questi termini, nel pomeriggio del 26 Giugno 1939, Benito Mussolini era di ritorno da Torre Astura dove aveva partecipato a una battuta di caccia.

Giunto nei pressi della zona denominata le Falasche, che veniva attraversata dalla strada per Roma, vide uscire da una capanna di paglia una donna con in braccio un bambino. Immediatamente fece fermare la macchina e avvicinatosi a questa le chiese informazioni su di lei e sulla sua famiglia, venuto così a sapere che abitava in quel luogo con suo marito e quattro figli, la saluta e riparte.

Arrivato a Roma, immediatamente si mise in contatto telefonico con il prefetto Manlio Presti al quale si rivolse con le seguenti parole:
“Mentre si sta civilizzando l’Abissinia, non ci siamo accorti che nelle vicinanze di Roma c’è un agglomerato di capanne in condizioni peggiori dei tukul abissini? Mettetevi d’accordo con Rossoni per costruire la casa a quella popolazione ed intendo che tutto sia inaugurato il 4 Novembre”.

Il 12 Luglio vennero iniziati i lavori che furono affidati alla ditta Paolo Giovagnoli di Anzio le case coloniche erano state progettate in tre tipologie , una composta da quattro stanze, cucina, gabinetto, stalla-porcile e gallinaio, il secondo gruppo con tre stanze e le stesse strutture del primo tipo e l’ultimo gruppo di due stanze soltanto.

Il 4 Novembre l’impresa riuscì a terminare i 74 gruppi abitativi pronti ad essere inaugurati e consegnati ai relativi coloni nei termini stabiliti dal capo del Governo.

 

Nasce Nettunia
Un’altro avvenimento deve essere ricordato per l’importanza che riveste e per le conseguenze amministrative che ne derivarono a molte persone negli anni seguenti.

Il Commissario prefettizio Vaselli, pensò di unire in un unico centro i due paesi di Anzio e Nettuno e chiamarli Nettunia, la cosa fu presentata al capo del Governo, che come abbiamo visto era Mussolini, ventilando che la richiesta era una necessità sentita dalle popolazioni dei due paesi.

Ricerca

TuttoAnzio.it

Benvenuti su TuttoAnzio.it il portale della città! Il modo migliore per scoprire la storia e le bellezze della città ma non solo... Scopri le migliori offerte commerciali di Anzio e dintorni: offerte speciali, omaggi, sconti, dove mangiare bene spendendo il giusto, dove fare la spesa al prezzo più basso possibile, ed ancora molto altro! Seguici anche su Facebook, clicca sul bottone "Mi Piace" ed entri nel nostro Club per essere sempre informato ed approfittare delle migliori offerte! Inoltre se vuoi ricevere direttamente le informazioni nella tua casella di posta, iscriviti alla nostra Newsletter!

Novità