Menu categ negozi fatto con wp

Anno 1560 d.C.

Marco Antonio Colonna II – Nasce Antonio Ongaro – Il porto di Anzio

Francesco II, re di Francia

Francesco II, re di Francia

Il 21 Maggio, Marco Antonio Colonna II manda ordini di migliorare le difese di Nettuno temendo attacchi da parte della flotta turca, dopo che l’armata navale di Francesco II re di Francia era stata distrutta nei pressi di Tunisi, la lettera è la seguente:

“Magnifici nostri carissimi, dovete sapere come l’armata del Turco ha rotto l’armata del re nostro in barbaria, et hanno già prese 28 galee, et molte navi; per il chè facilmente potrebbero accapitare da queste bande. Pertanto vi ordino che dobbiate subito far sgombrare tutte le vostre robbe, donne et putti da Nettuno, et li manderete dove meglio vi parerà, et farete fare la guardia a quelli che resteranno, cò quella diligenza che sè conviene, acciò venendo (al che Dio non permetta), vi possiate salvare tutti et medesimamente fate vigilanti le guardie di Astura et della torre dè Anzo, et state sani”.

Nasce a Nettuno il poeta Antonio Ongaro(a sinistra) un suo poema, “L’Alceo”, nel quale descrive se stesso nei panni di questo personaggio e la vita e i costumi dei Nettunesi seguendo la falsa riga delle opere di Torquato Tasso suo contemporaneo. La prima volta l’opera viene recitata presso il palazzo baronale di Nettuno alla presenza di tutta la corte dei Colonna. Muore lontano dal suo paese alla giovane età di 33 anni.

 

Una edizione dell'Alceo del 1819

Una edizione dell'Alceo del 1819

 

Il poeta nettunese A. Ongaro declama la sua opera  l’ Alceo.  Notare sullo sfondo la statua dell' Apollo Belvedere (Quadro ad olio Di Brovelli Soffredini)

Il poeta nettunese A. Ongaro declama la sua opera l’ Alceo. Notare sullo sfondo la statua dell' Apollo Belvedere (Quadro ad olio Di Brovelli Soffredini)

Nettuno. L'antico palazzo baronale dove il poeta nettunese Antonio Ongaro rappresentò, per la prima volta, il suo poema " Alceo " alla presenza della corte dei Colonna, nell'anno 1581

Nettuno. L'antico palazzo baronale dove il poeta nettunese Antonio Ongaro rappresentò, per la prima volta, il suo poema " Alceo " alla presenza della corte dei Colonna, nell'anno 1581

 

Si parla anche del porto di Anzio in quanto a giugno viene emanata una legge dal Colonna nella quale sono specificati gli importi da versare per il permesso di attracco alle imbarcazioni da carico:

“…che tutte le barche che verranno da Gaeta ad Hostia siano obbligate a pagare un carlino per barca….partendo una barca da Astura e se fermasse a Nettuno o ad Anzo ha da pagare come sopra…”.

Questa nota è importante poiché indica, che anche a Nettuno, vi era la possibilità di ormeggiare imbarcazioni per effettuare il carico e lo scarico di mercanzie. Queste probabilmente erano portate a bordo delle navi alla fonda davanti al paese tramite piccole barche o tramite pontili in legno.

Ricerca

TuttoAnzio.it

Benvenuti su TuttoAnzio.it il portale della città! Il modo migliore per scoprire la storia e le bellezze della città ma non solo... Scopri le migliori offerte commerciali di Anzio e dintorni: offerte speciali, omaggi, sconti, dove mangiare bene spendendo il giusto, dove fare la spesa al prezzo più basso possibile, ed ancora molto altro! Seguici anche su Facebook, clicca sul bottone "Mi Piace" ed entri nel nostro Club per essere sempre informato ed approfittare delle migliori offerte! Inoltre se vuoi ricevere direttamente le informazioni nella tua casella di posta, iscriviti alla nostra Newsletter!

Novità